×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

Questo sito utilizza cookies tecnici e sono inviati cookies di terze parti per gestire i login, la navigazione e altre funzioni. Cliccando 'Accetto' permetti l'uso dei cookie, cliccando 'Rifiuto' nessun cookies verrà installato, ma le funzionalità del sito saranno ridotte. Nell'informativa estesa puoi trovare ulteriori informazioni riguardo l'uso dei cookies di terze parti e la loro disabilitazione. Continuando nella navigazione accetti l'uso dei cookies.

Visualizza la normativa europea sulla Privacy.

Hai rifiutato i cookies. Questa decisione è reversibile.
Stampa
Categoria principale: Notizie
Visite: 9186

Siri istruzioni per l'uso

Con l'arrivo di IOS 6 l'assistente vocale Siri funziona ora anche con la lingua italiana.
Gli utenti più smaliziati sanno già cosa sia Siri visto che è stato implementato sin dalla versione 5 di IOS introdotto il 12 ottobre 2011, ma spieghiamo in dettaglio cosa è e cosa si può fare con Siri.

E' un assistente vocale, non un semplice sistema di riconoscimento vocale usato già da diversi anni su molti telefoni per impartire semplici comandi come ad esempio effettuare una chiamata telefonica da un numero presente in rubrica; Siri è molto più complesso, consente di elaborare la richiesta e fornire un'adeguata risposta. Se ad esempio formuliamo la domanda:

"Devo portare l'ombrello?"

Siri capisce il senso della domanda, quindi interroga il servizio meteorologico  relativo alla zona di chi sta effettuando la domanda e risponde di conseguenza, visualizzando la schermata del meteo. Le richieste che si possono effettuare sono legate a parametri geografici, temporali e personali. I dispositivi su cui Siri è utilizzabile contengono sistemi di localizzazione (gsm. gps e wifi), perciò il sistema sa dove si trova chi fa la domanda, data e ora sono chiaramente presenti su qualsiasi elaboratore, per quanto riguarda i dati personali l'applicazione contatti presente sui dispositivi è un database che può contenere tutti i dati anagrafici (nome, cognome, numeri di telefono, indirizzo, email, data di nascita ecc.) e anche informazioni di correlazione con altri contatti presenti in rubrica (padre, madre, fratelli, coniuge, partner ecc.). Sfruttando un altra applicazione presente sul dispositivo, "Trova gli amici" tramite i sistemi di localizzazione dei dispositivi previa autorizzazione del soggetto da ricercare, diventa quindi semplice interrogare Siri con la domanda:

"Trova moglie"

Siri a questo punto non interrogherà un'agenzia di cuori solitari, ma se presente l'informazione del contatto corrispondente alla propria moglie nella rubrica contatti la cercherà con l'applicazione trova gli amici, e visualizzerà la mappa con la sua posizione (qualora sia rintracciabile), altrimenti risponderà di non poterla localizzare. Se invece la rubrica contatti non contiene le informazioni relative alla moglie, Siri chiederà qual'è il nome della moglie, la cercherà quindi nei contatti e successivamente eseguirà la sua localizzazione. Altre ricerche che si possono eseguire possono essere relative ad informazioni di orari degli spettacoli di cinema, teatri, elenchi di categorie quali ristoranti, musei, tutte informazioni reperibili da elenchi online. Chiaramente sarà possibile anche impartire ordini a Siri, quali ad esempio chiama casa, manda un messaggio a tizio, apri safari ecc. Ci si può divertire a fare anche domande di carattere filosofico o esistenziale, provate ad esempio a chiedere a Siri qual'è il senso della vita. Evitate di usare termini volgari altrimenti Siri vi risponderà a tono ;-).
Se Siri non è in grado di rispondere alla vostra domanda vi proporrà di eseguire una ricerca su internet.

Per poter funzionare bene Siri, necessita di ingenti capacità di elaborazione, oltre alla necessità di accedere a dizionari e database di grosse dimensioni. Per questo motivo il cuore dell'intelligenza artificiale di Siri non risiede nel dispositivo (iPhone o iPad), ma in potenti server raggiungibili da Siri tramite internet: perciò per tale motivo se non si ha a disposizione una connessione ad internet Siri non sarà in grado di funzionare.

Siri può essere utilizzato solo su iPhone 4S, iPhone 5,  iPad 3 o iPod Touch di 5° generazione con almeno IOS 6 installato.

Per attivarlo bisogna andare in Impostazioni: Generali

Cliccare su Siri

quindi attivarlo dal corrispondente switch. La voce "Le mie info" indica il contatto corrispondente al proprietario del dispositivo ed è modificabile.

A questo punto basta premere il tasto Home per più di un secondo e il dispositivo sarà pronto ad ascoltare la richiesta con un "Come posso aiutarti?"

Provate a dire:

"Aiuto"

E Siri vi darà un esempio delle richieste che potete fare

 

Attenzione alla privacy. Anche se avete attivato il blocco con codice, per impostazione standard Siri sarà utilizzabile da chiunque, potenziale fonte di dati personali. Per fare in modo che non sia attivabile con il blocco codice dovrete aprire le impostazioni

Cliccare su Blocco con codice, inserire il proprio codice scelto e quindi disabilitare la voce: Consenti accesso se bloccato a Siri

 

Tenete in considerazione che in alcuni momenti, ad esempio nei primi giorni di rilascio di IOS 6, del nuovo iPhone 5 e l'uscita di OS X 10.8.2 con la dettatura in italiano, tantissimi utenti hanno voluto provare le nuove funzionalità vocali, mettendo a dura prova i server Apple dedicati a questo servizio. In questi casi Siri dopo aver formulato la domanda e trascorso un lasso di tempo in cui non riceve dati dal server risponderà con un laconico:

Spiacente ma al momento non posso accettare richieste, riprova tra poco.

Sicuramente passata la novità del momento la disponibilità dei server sarà in grado di assicurare un normale funzionamento.